Tempoverde e la Ricerca TWCA

Tempoverde e la Ricerca TWCA

A causa dell’aumento medio delle temperature che stanno portando come conseguenza lunghi periodi di scarse precipitazioni piovose, la ricerca costante di nuove cultivar resistenti alla siccità è un valore strategico aggiunto. Oltre alle caratteristiche che la genetica ha sempre ricercato come l’importanza della resistenza alle malattie, al calpestio ed alle ottime performance estetiche, la resistenza alla siccità è un valore che sta diventando sempre più fondamentale poiché è collegata al risparmio idrico. Quando le temperature sono estremamente alte la gestione di un tappeto erboso è difficoltosa. Proprio per cercare di migliorare questa situazione, Tempoverde ha stretto un rapporto di collaborazione con TWCA (twca.org).

TWCA è un’associazione no profit con sede negli Stati Uniti che ha come obiettivo quello di prelevare materiale genetico di qualità ai vertici NTEP e selezionarlo per la resistenza alla siccità. Nei suoi 15 centri universitari sparsi in tutto il territorio americano, si eseguono test per individuare le migliori cultivar resistenti ad una siccità prolungata e cultivar con alto grado di resilienza, ovvero la capacità di recupero dopo lunghi periodi di stress termici.

Altro elemento di studio risulta essere la quantificazione del risparmio idrico. Per questa sperimentazione è valido un unico protocollo di prova in modo da eliminare eventuali “imperfezioni” umane ed ogni varietà deve prima superare una soglia minima di ammissione per rimanere poi in prova diretta per almeno 2 anni.

La raccolta dei dati avviene attraverso la tecnologia “lightbox” che rileva le differenti colorazioni dei pixel (dato oggettivo) e lo scrutinio dei dati avviene da parte d’istituti terzi, estranei alla ricerca ed all’industria, in modo da avere dati puri e incontaminati.

Ulteriore assioma fondamentale dell’associazione consiste nel far conoscere ed educare gli utenti e fruitori dei prati al risparmio idrico.

Tempoverde è attualmente l’unica azienda sementiera europea che aderisce a questo importantissimo programma di sperimentazione: le varietà Tempoverde, già selezionate anche per la resistenza alle malattie ed agli stress ambientali, acquisiscono sempre di più valenza di unicità anche nel campo della tolleranza alla siccità.

 

Le varietà certificate TWCA di Tempoverde

Tempoverde ha inserito 3 varietà certificate TWCA nelle sue miscele: la Festuca arundinacea Raindance e le Poe pratensis Bedazzled e Full Moon.

Raindance è una varietà che spicca nei test americani per la tolleranza alla salinità, a Rhizoctonia ma soprattutto per la sua capacità di emettere rizomi vegetativi. Inoltre, ha dimostrato doti eccezionali di resistenza alla siccità e di pronto recupero dopo lunghi periodi di totale assenza di irrigazione.

Bedazzled, da molti anni al top di tutte le prove NTEP, si adatta a regimi manutentivi molto diversi ed è un prodotto professionale di altissimo livello. Sotto stress estivi estremi ed in totale mancanza di irrigazione, Bedazzled e Full Moon sopravvivono entrando in dormienza estiva e recuperando velocemente tutto il suo splendore alle prime piogge.

 

Con la costante ricerca, Tempoverde offre sempre le varietà più performanti ed esclusive per tutte le esigenze dei suoi clienti.

Preparati alla Ripresa Vegetativa

Preparati alla Ripresa Vegetativa

L’estate mette a dura prova i nostri tappeti erbosi, il caldo estremo, la siccità e gli attacchi fungini possono compromettere la sua qualità. Settembre e ottobre sono i mesi ideali per rigenerare al meglio il tappeto erboso sfruttando le temperature notturne più miti che favoriscono la ripresa vegetativa dell’erba con la formazione in quantità di nuovi germogli e approfondimento degli apparati radicali che risultano molto stressati dai caldi estivi. Può capitare quindi che sia necessario effettuare dei rinfoltimenti della vegetazione con delle trasemine.

Quale miscela usare?

Anche se in linea generale la Festuca arundinacea non ha le veloci caratteristiche di aggressività tipiche del Lolium perenne in caso di semina o trasemina, con le ottime temperature del terreno nel mese di settembre è possibile traseminare i tappeti erbosi a base di Festuca arundinacea con la stessa specie utilizzando invece il lolium perenne per trasemine su prati a foglia fine. Sarà possibile quindi utilizzare Blue Country o Riviera per trasemine su tappeti erbosi diradati a base di Festuca arundinacea, e usare invece Blue Club, Blue Overseeding, Speedy o Garden per trasemine su tappeti erbosi diradati a base di Lolium perenne, Poa pratense e Festuca rubra. Se invece le trasemine su tappeti erbosi a base di Festuca saranno effettuate nel mese di ottobre, sarà necessario utilizzare miscele a base di Lolium perenne che permette una rapida chiusura del manto erboso anche con temperature dell’aria e del suolo più fredde impedendo lo sviluppo alle infestanti autunno – primaverili prossime alla germinazione con l’imminente cambio di stagione.

Consigli preziosi per la trasemina

La trasemina deve sempre essere eseguita dopo un taglio basso, un leggero verticut incrociato e coperta preferibilmente con 2-3 mm di sabbia silicea o terriccio specifico per tappeti erbosi. In caso di terreni poveri di sostanza organica, stanchi e compattati è necessario apportare Humus stabile intervenendo con i prodotti GroPower. Per una corretta emergenza delle giovani plantule è necessario apportare fertilizzanti specifici con un’alta titolazione di fosforo come per esempio Starter 16-22-10 della linea Naturelab o Newlife 17-22-10 della linea Turfeed. Dopo circa 4 settimane dalla semina sarà necessario intervenire con una fertilizzazione di supporto utilizzando titolazioni studiate per una corretta spinta vegetativa come per esempio Speedball 24-5-10, Magic 25-0-15, Growth 19-5-10 e Golden Golf 22-5-8.

La gramigna – Blue Marvel

La gramigna – Blue Marvel

Estate.
Caldo, sole… e tanta voglia di mare!
Ma anche in vacanza abbiamo piacere di riposare su di un bel prato.
Ecco che ci viene in aiuto Tempoverde.

È noto che con il caldo i normali miscugli da tappeto erboso vadano in sofferenza e manifestino alcuni problemi. A tal riguardo già la selezione delle Festuche arundinacee all’interno del Blue Country tutela il consumatore e fornisce risultati di massima qualità durante il periodo estivo.

Ma se vogliamo ulteriormente privilegiare l’impiego del nostro prato in condizioni di sole, caldo (e magari scarsità d’acqua), allora nasce una nuova risposta, adatta per tutti i gusti e per tutte le situazioni di luce intensa: la gramigna, conosciuta con il nome commerciale Tempoverde di Blue Marvel.

Blue Marvel è composto da varietà di Cynodon dactylon selezionate per la costituzione di tappeti erbosi dalle caratteristiche tecniche elevatissime. Si caratterizza per l’alta resistenza al caldo ed alla siccità. Forma un tappeto erboso molto resistente a tutte le avversità. Tollera periodi di mancanza totale di manutenzione. Può essere irrigata con acque di cattiva qualità (es: acque reflue di recupero) grazie alla sua ottima resistenza alla salinità. Possiede una buona velocità d’insediamento ed è in grado di fornire una copertura completa del suolo in soli 60 giorni! L’altezza di taglio consigliata va dagli 1,5 fino ai 5-7 cm. Manifesta la caratteristica dormienza invernale delle essenze macroterme, che può essere ovviata attraverso l’operazione di trasemina autunnale con Blue Overseeding. Consente la formazione di un tappeto erboso forte e capace di autorigenerazione grazie alla produzione di forti stoloni e robusti rizomi (organi propagativi di riserva). La sua entrata in dormienza tardiva e il precoce risveglio primaverile ne fanno una miscela utilizzabile in diverse aree climatiche. Blue Marvel può essere utilizzato in nuove semine di giardini pubblici e privati in zone costiere, aree residenziali ed aree sportive anche intensamente praticate.

La selezione compiuta sul Blue Marvel permette di ottenere un prato sempre verde durante l’estate anche a basse altezze di taglio senza la formazione di quegli antipatici stocchi legnosi, duri al contatto e privi di foglia.

Con Blue Marvel possiamo già pensare di organizzare le nostre estati in totale relax.

E per tutti gli italici amanti del pallone, possiamo già pensare alla prossima partita di calcio amatoriale con i nostri figli e con i loro amici a piedi nudi nel nostro giardino, da veri campioni di “futebol bailado” (come gli assi brasiliani del calcio che giocavano a piedi nudi). Anzi, cadere sul soffice tappeto sarà come finire su di un morbido materasso, ricevendo il giusto premio (il riposo) dopo la gran fatica!

Pin It on Pinterest