Macchia bruna invernale (Rhizoctonia cerealis)

Si tratta di fungo saprofita che si sviluppa durante il periodo autunnale avanzato ed eventualmente anche in inverno (Novembre-Febbraio), in particolare durante gli inverni miti (temperature minime prossime agli 0° e alto tasso di umidità).

I sintomi sono particolarmente evidenti in condizioni di giornate nuvolose ed umide.

Nelle prime fasi le macchie sono rotonde e di piccole dimensioni, poi si possono allargare sino a raggiungere al massimo 60-70 cm di diametro. È presente un bordo marrone scuro nella parte perimetrale, spesso con della lanugine visibile (micelio fungino attivo).

La crescita dell’alone è piuttosto veloce e, monitorando il prato, si possono avvertire bene i cambiamenti di dimensioni nel corso della giornata. Se numerose, le chiazze possono coalescere le une con le altre, amplificando i sintomi.

Generalmente la patologia non è distruttiva, già dalle prime fasi si notano i ricacci dell’erba all’interno della macchia che risulteranno più vigorosi in condizioni di clima tardo invernale (fine Febbraio-Marzo).

Le piante interessate si riprenderanno comunque velocemente in primavera dopo i primi tagli e la prima concimazione.

 

È buona norma come al solito mantenere il substrato aerato con bucature, carotature ed effettuare il controllo del feltro tramite arieggiature e sabbiature indicate nella stagione di attiva crescita del prato (in particolare verso il periodo autunnale).

Aiutano a prevenire fertilizzazioni autunnali con fertilizzanti a cessione lenta con basso titolo in azoto e ricchi in potassio in titolo: TURF FEED PRO Principia 12.0.30/ TURF FEED PRO Doctor K 15.5.25/NATURE-LAB Long Time 15.5.22 alla dose di 30g/mq.

Fertilizzazioni tardo autunnali con prodotti ricchi di acidi umici concentrati: GRO POWER Premium Green Plus 5.3.1 W/w per riequilibrare e stimolare l’attività microbica del substrato alla dose di 40g/mq.

 

 

Come si interviene?

 

Con Fungicidi ad azione curativa a base di Toclofos-methile alla dose di 10-15 lt-kg/ha o a base di Propiconazolo alla dose di 1,6 l/ha

 

Come si previene?

 

È possibile prevenire l’insorgere del problema effettuando trattamenti con funghi antagonisti preventivi Micostep + Micoplus alla dose di 20ml/100mq (aggiungere sempre in questo caso un concime liquido oraganico di qualità (Biocarb 3.0.5) alla dose di 1-2ml/mq. Normalmente questi prodotti vengono inseriti in un piano annuale di trattamenti fungicidi biologici